italiano

2001

Convegno: "Euro: ultimo minuto"

Partecipazione gratuita di 10 Associati FNDI al Convegno "Euro: ultimo minuto". L'incontro è a numero chiuso e i posti sono assegnati in relazione ai tempi di risposta all'invito per e-mail del 29.10.2001. Programma Mercoledì 7 novembre 2001 Inizio alle ore 15.30 Sala Stampa del Credito Artigiano Palazzo delle Stelline – Corso Magenta, 59 – Milano Interverranno i relatori: dott. Guido Rinaldi funzionario di Deltas S.p.A. società del Gruppo bancario Credito Valtellinese Introduzione dell’euro nella vita quotidiana e nei rapporti con la banca dott. Luciano Rai dottore commercialista, socio dello Studio Gerla società professionale e della prorevi Problemi amministrativi contabili informatici della conversione in euro dott. Anna Maria Pontiggia dottore commercialista, socia dello studio verna società professionale Conversione del capitale delle società avv. Giuseppe Labianca socio dello studio NCTM Negri-Clementi Toffoletto Montironi & Soci Problemi giuridici della conversione in euro Moderatore: dott. Laura Restelli socia e amministratrice della prorevi Quesiti e conclusioni del moderatore alle ore 18.00

Convegno FNDI

L’appuntamento è per il 17 settembre a Milano. Due tra i massimi esperti della materia illustrano le novità legislative e normative in tema di inquadramento dei venditori. I pro e i contro del rapporto subordinato e autonomo, i costi per le aziende e l’indennità da corrispondere per il patto di non concorrenza. · Il Convegno · L’approfondimento · Il Programma · Iscrizioni online Il Convegno L’inquadramento dei venditori rappresenta per i distributori da sempre un tema di notevole importanza. Lo è ancora di più dallo scorso 1 giugno, data in cui è entrata in vigore una modifica legislativa che ha introdotto un’indennità da corrispondere all’agente che accetta il patto di non concorrenza in occasione della cessazione del rapporto di lavoro. La FNDI ha preso spunto da questa novità per organizzare un Convegno, che farà il punto sulla situazione attuale della normativa e offrirà ai Distributori le informazioni necessarie a valutare l’opportunità di inquadrare i venditori come dipendenti piuttosto che come agenti di commercio. L’incontro, a partecipazione gratuita per gli associati alla Federazione, ma aperto a tutti i distributori industriali, verrà condotto da Mauro Marchioro e Antonio Stella dello Studio Stella, due dei massimi esperti nella materia, che vantano ottime referenze presso due delle aziende del Comitato Direttivo di FNDI: F.lli Bono e Arroweld. Nel corso del Convegno, che si terrà il 17 settembre 2001 presso il Country Hotel Borromeo di Peschiera Borromeo, Milano, verranno illustrate le novità più importanti intervenute in tema di agenzia in questo ultimo periodo. Ci riferiamo in particolare al Patto di non concorrenza (vedi l’approfondimento a firma Mauro Marchioro), al ruolo degli agenti (estensione della disciplina legale e previdenziale agli agenti non iscritti a Ruolo Agenti), allo Star del credere (modifica della normativa ed operatività della nuova disciplina) e alla Indennità di fine rapporto (disciplina della normativa europea ex art. 1751 c.c., indennità di clientela e Firr, preavviso e relativa indennità). “Considerato che le recenti novità in materia di agenzia hanno radicalmente modificato la disciplina– spiegano Mauro Marchioro e Antonio Stella- introducendo adempimenti e oneri aggiuntivi in capo alle aziende Mandanti approfondiremo la tematica concernente il rapporto di lavoro subordinato per verificare l’opportunità, per le aziende, di inquadrare i propri collaboratori addetti alle vendite come lavoratori dipendenti anziché come agenti di commercio.” In particolare - considerato che nel settore della distribuzione aziendale l’attività di vendita presenta spesso caratteristiche tali da avvicinarla allo svolgimento di un rapporto di natura subordinata – verranno chiariti gli aspetti essenziali di questo tipo di rapporto. Tutto questo illustrando, in particolare, le norme e gli adempimenti in capo alle aziende. “Da ultimo - sottolineano Marchioro e Stella - al fine di concretizzare il confronto tra i due tipi di rapporto, riassumeremo le differenze più significative sottolineando i relativi pro ed i contro per le aziende ed effettueremo una simulazione di costo tra un agente ed un venditore dipendente”. L'approfondimento Il patto di non concorrenza: le novità e i problemi Il patto di non concorrenza, per gli agenti di commercio, preesisteva alle recenti modifiche introdotte dalle norme di recepimento delle direttive comunitarie in quanto era disciplinato dalla normativa più generale rappresentata dall'art. 2596 c.c. Successivamente, con il D.Lgs n. 303 del 10/11/1991, Ë stato introdotto nel nostro ordinamento l'art. 1751-bis che disciplinava il patto di non concorrenza nel rapporto di agenzia. Tale disposizione prevedeva la forma scritta ed alcuni limiti di tempo (al massimo 2 anni successivi alla cessazione del rapporto) di oggetto (stesso oggetto del contratto di agenzia) e di luogo (stessa zona in cui opera l'agente). Ora, con la recentissima modifica dell'art. 1751-bis c.c. (Legge Comunitaria 2000), che entrerà in vigore il prossimo 1 giugno 2001, è stato introdotto un ulteriore elemento in quanto è stato previsto che all'agente che accetta il patto di non concorrenza deve essere corrisposta, in occasione della cessazione del rapporto, una specifica indennità commisurata ad alcuni elementi di natura contrattuale. Pertanto, oltre alla onerosità del patto, proprio l'indeterminatezza di tale indennità rappresenta un problema di difficile soluzione in quanto lascia spazio a probabili contenziosi che si potrebbero instaurare tra azienda ed agente alla data di cessazione del rapporto. La norma comunque demanda alla contrattazione collettiva e pertanto è auspicabile che in tempi brevi vengano siglati Accordi Economici Collettivi in sede nazionale dove possano essere individuati dei parametri certi per la determinazione di tale indennità. Nel corso del convegno FNDI del prossimo mese di settembre si potrebbero avere indicazioni più concrete che consentano un’analisi più puntuale della problematica. Mauro Marchioro (Studio Stella) Il Programma
CONVEGNO FNDI 2001 AGENTI DI COMMERCIO O VENDITORI DIPENDENTI? Country Hotel Borromeo, Peschiera Borromeo, Milano 17 settembre 2001 – ore 09:30 – 13:00
AGENTI DI COMMERCIO: NOVITA’ LEGISLATIVE · Patto di non concorrenza · Procacciatori d’affari · Star del credere · Indennità di fine rapporto Relatore: Mauro Marchioro LAVORATORI SUBORDINATI: ASPETTI NORMATIVI · Assunzione e periodo di prova · Orario di lavoro · Ferie e permessi · Trattamento economico e provvigioni · Diarie, trasferte e rimborsi spese · Malattia ed infortunio · Risoluzione del rapporto Relatore: Antonio Stella RAPPORTO AUTONOMO E SUBORDINATO: IL CONFRONTO · Natura del rapporto (autonomo e subordinato) · Instaurazione del rapporto (assunzione e periodo di prova) · Gestione del rapporto (patto di non concorrenza e star del credere) · Risoluzione del rapporto (licenziamento ed indennità di fine rapporto) · Simulazioni di costo Relatore: Mauro Marchioro

Viaggio gratuito ad Hannover con FNDI

Sono stati assegnati 5 biglietti aerei gratuiti di andata e ritorno per Hannover ad altrettante aziende associate. La Federazione ha voluto così offrire un contributo concreto per visitare Hannover Messe, la più importante manifestazione mondiale dedicata a distributori industriali, utilizzatori e OEM. I posti sono stati assegnati in relazione ai tempi di riposta. Queste le aziende più sollecite: · Adriatica Cuscinetti (Graziano Ansaloni) · Camerano (Egidio Musso) · Benini Tecnologie Applicate (Roberto Benini) · Verzolla (Roberto Tartarotti) · Berto (Antonio Finato)